IL CASTELLO DI NEUSCHWANSTEIN

Scritto da Simona Luddeni. Stanza: Fuori casa

Uno dei primi posti che ho visitato quando mi sono trasferita in Germania è stato proprio il castello reale di Neuschwanstein!

Era marzo e faceva frescolino, da Freising al castello sono poco piú di 2 ore, si trova quasi al confine con l´Austria, vicino a Schwangau e Füssen.

Per tutti il castello di Neuschwanstein è il castello della bella addormentata nel bosco di Walt Disney, ed è presente in tutti i suoi parchi a tema!

Foto tratta dal libro " Il castello reale di Neuschwanstein"

Foto tratta dal libro ” Il castello reale di Neuschwanstein”

L´idea fu di re Ludwig II che fece fare alcuni bozzetti per poi scegliere quello del disegnatore di quinte teatrali Christian Jank di Monaco (1869).

Foto tratta dal libro  il castello reale di Neuschwanstein"

Foto tratta dal libro “Il castello reale di Neuschwanstein”

L´impresa del re era di rilevante importanza economica, non solo per la zona del cantiere, ma anche per tutta la Baviera, solo nel 1872 si consumarono 9.000 quintali di cemento e 184.500 litri di calce! Nel 1882 la spesa per la costruzione ammontava a 3,7 milioni di marchi e l´indebitamento del monarca fu, per alcuni, causa della sua morte prematura.

In totale il castello venne a costare la bellezza di 6.180.047 marchi (lo 0.47 fa la differenza :D).

Il 13.06.1886 Re Ludwig II morì e il castello non era ancora stato terminato. Per poterlo completare la famiglia reale utilizzò i soldi provenienti dai biglietti d´ingresso (già ai tempi i visitatori erano numerosi).

Detto ciò, all´arrivo nella zona castello c´è un ampio parcheggio dove lasciare l´auto, dopodiché potrete scegliere se visitare solo il Castello di Neuschweinstein o anche gli altri 3 (Herrenchiemsee, Linderhof e Hohenschwangau)

Per salire al castello potete fare una passeggiata di 30/40 minuti (consiglio scarpe comode), prendere il bus/navetta o salire in carrozza.

Io avevo scelto la carrozza 😀

La visita guidata nella vostra lingua vi porterà nel mondo di Re Ludwig II.

Le tappe principali sono :

–  Atrio e corridoio rosso: chiamato cosí per le mattonelle rosse di Mettlach. All´entrata c´è il busto del re se volete fargli un salutino 😀

3

Foto tratta dal libro “Il castello reale di Neuschwanstein”

– L´atrio del terzo piano: la volta a costoloni è magnifica con i suoi ornamenti, e sui lati le pitture murali sono veramente notevoli.

– la sala del trono: dove manca il trono! è sicuramente la stanza più bella in assoluto, molto simile ad una Chiesa.

4

Foto tratta dal libro “Il castello reale di Neuschwanstein”

– il panorama dal balcone: mozzafiato! Si possono vedere il lago Alpsee e il laghetto Schwansee davanti alle Alpi Tirolesi.

5

Foto tratta dal libro “Il castello reale di Neuschwanstein”

– la sala da pranzo: dove le vivande arrivavano grazie ad un piccolo montacarichi che giungeva dalla cucina.

– la camera da letto: arredata in stile tardogotico e pallino del re Ludwig.

Foto tratta dal libro "Il castello reale di Neuschwanstein"

Foto tratta dal libro “Il castello reale di Neuschwanstein”

– la cappella privata: un piccolo oratorio in stile gotico accanto alla camera da letto.

– l´abbigliatoio: l´unica stanza nella quale il soffitto non è in legno.

– il soggiorno: con il grande lampadario in ottone indorato a 48 candele.

– la libreria

– la grotta e il giardino d´inverno

– lo studio

– la stanza dell´aiutante: dove stava l´aiutante personale di Ludwig.

– il pianerottolo sommitale dello scalone: con il drago in pietra calcarea, simbolico custode della torre.

Foto tratta dal libro "Il castello reale di Neuschwanstein"

Foto tratta dal libro “Il castello reale di Neuschwanstein”

– l´atrio del quarto piano: con numerosi dipinti.

– il salone dei cantori: sfarzosissimo!

Foto tratta dal libro "Il castello reale di Neuschwanstein"

Foto tratta dal libro “Il castello reale di Neuschwanstein”

– la cucina: rimasta come era all´epoca

Per i più temerari c´è il ponte sospeso, il Marienbrücke, dal quale si può ammirare il castello in tutto il suo splendore!

9

Foto tratta dal libro “Il castello reale di Neuschwanstein”

La visita al castello vale la pena in tutte le stagioni, se non temete il freddo la vista è questa:

Foto tratta dal libro "Il castello reale di Neuschwanstein"

Foto tratta dal libro “Il castello reale di Neuschwanstein”

Foto tratta dal libro "Il castello reale di Neuschwanstein"

Foto tratta dal libro “Il castello reale di Neuschwanstein”

12

Foto tratta dal libro “Il castello reale di Neuschwanstein”

Se vi può essere utile io ho trovato molto interessante questo sito che organizza i tour http://www.getyourguide.it/ in svariate localitá della Germania, compreso il castello di Neuschwanstein! Tra l´altro sul sito sono presenti anche le recensioni degli utenti in modo tale da capire se vale la pena o no!

Va visto questo castello! È un po´ come entrare nel mondo delle favole e in quello di Ludwig II.

Se ci siete stati fatemi sapere se vi ha colpito!

Simona

Informazioni tratte dal libro “Il castello reale di Neuschwanstein”, non potendo fare foto agli interni avevo comprato questo libro e lo trovo molto ben fatto, ricco di foto, informazioni e curiosità!

Tags: , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (1)

  • Davide

    |

    Ciao, mi chiamo Davide, ho scoperto da pochissimo il tuo blog e questo è il primo post che leggo. Mi è piaciuto molto, anche perché pochi anni fa ho visitato quei posti e li ho trovati incantevoli.

    Rispondi

Lascia un commento

Contatti


Seguimi su:

Altre informazioni

Il blog non vuole essere uno spazio dove dare giudizi sui sistemi dei paesi, ma ha come scopo la condivisione di informazioni e il dibattito.
In soldoni ...niente “è meglio di qui” “è meglio di lì”. Ognuno sceglie ciò che è meglio per se stesso.
L'espressione corretta è EINEN ESPRESSO BITTE.... ma permettetemi questa licenza poetica :-D

Logo di EinEspressoBitte by Fabio Cento "

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Copyright 2013 EinEspressoBitte Simona Luddeni
Dr. Selmair Ring 6a 85456 Wartenberg- ID 53071594269
-

Facebook

LinkedId