SIAMO TUTTI SULLA STESSA BARCA vs WIR SITZEN ALLE IN GLEICHEN BOOT!

Scritto da Simona Luddeni. Stanza: Laboratorio

L’altro giorno parlando tra me e me (sì mi piace un sacco parlare con me stessa, soprattutto quando si manifesta Sugar, (ve la ricordate? Se non ve la ricordate fate un salto nel link per rinfrescarvi la memoria!) mi son detta…ma perché non chiedere a qualche Frau tedesca quali sono le parole che sbaglia e quali la fanno sorridere in italiano???
In fondo quando si impara una lingua diversa si incontrano gli stessi problemi!
Pronuncia, significato, scambi di parole… sono scogli per chiunque impari una lingua nuova!
 
Così ho chiesto alla mia amatissima Frau Petra e ne sono uscite delle belle!!!!
 
Apriamo la rubrica di EinEspressoBitte…
 
PRONUNCIE IMPOSSIBILI ITA VS DE!

 

 
Immagine presa da Internet

Spauracchio numero 1 DE:  EICHHÖRNCHEN, questo simpatico animaletto, che in italiano suona come “scoiattolo”, in tedesco diventa una parola temutissima!!!! Una di quelle che quando la vedi scritta, ti fa iniziare a sudare freddo!!!
La prima volta che l’ho detta, senza fare un pisolino tra una sillaba e l’altra…mi sono sentita padrona del mondo!!! In sottofondo ho sentito We are the champions…e mi sono anche un po’ commossa!
 
E per i miei amici tedeschi???
 
Spauracchio numero 1 ITA!!!! Gli gnocchi!!!! Che diventano Gnotschi!
 
Immagini prese da Internet

 

oppure… il Chianti…che diventa Tschianti!!!
 
Immagine tratta da Internet
 

 

Spauracchio numero 2 DE: schicken e schinken! Spedire vs prosciutto!
Un giorno, alla posta, sono riuscita a prosciuttare una lettera anziché spedirla! Giusto perché mi piace non passare inosservata così quando entro mi riconoscono come “quella del prosciutto” !!!
 
Immagine presa da Internet
 
Spauracchio numero 2 ITA: cozze!!! La mia Frau mi ha raccontato che quando ordina le cozze le viene in mente il significato tedesco che è vomitare…kotzen! La pronuncia è uguale “Ich kotze = Ich cozze”…così mi è venuto in mente che io ho lo stesso problema con katze!!!
 
…ora,  non è il caso che io stia a specificare la parola italiana che mi ricorda, anche perché ho dovuto spiegare perché mi faceva così sorridere “katze”…e mi ci sono messa d’impegno per cercare i termini più appropriati!!! “Capisc’ammè”????? 😀
 
Comunque io ho una missione ben precisa…si chiama “LA MISSIONE MAMMA MIA”!!!

 

 
Insegno a dire “Mamma Mia” a qualsiasi non italiano che incrocio sul mio cammino!
L’anno scorso me ne sono andata dalla California che la bimba della mia amica che vive lì faceva “mamma mia” con tanto di mimica con le mani! (per intenderci avete presente Aldo di Aldo,Giovanni e Giacomo quando faceva “miiiiiiiiiii” e si agitava tutto…ecco :-D)
Ho fatto l’ inception anche ai miei amici indonesiani: bimbo e madre lo hanno imparato e lui quando mi vede non mi chiama Simona… dice “mamma mia”…sempre con annesse mani che si muovono!
Avrei una lista infinita di gente che dopo aver passato un po’ di tempo con me va via farfugliando “mamma mia” 😀
 
 
E voi avete parole che vi fanno ridere perché vi ricordano altro? oppure parole che avete sentito storpiare e che vi hanno strappato una bella risata?
 
Comunque ogni tanto va ricordato che siamo tutti sulla stessa barca…und wir sitzen alle in gleichen boot!!!!
 

Mi trovate anche su Einespressobitte su Fb!

Einespressobitte.com è figlio di 

EinEspressoBitte.blogspot.de…i post sono stati riportati con i relativi commenti.


 
 
 
 
 
 
 

Tags:

Trackback dal tuo sito.

Commenti (9)

  • Vincenzo Pizzolante

    |

    al lavoro parliamo spesso di “datasheet” (a.k.a. foglio tecnico) ma spesso vedi qualche faccia strana e intuisco che ha capito “shit” invece di “sheet” (che poi si pronunciano uguale uguale, senza fraintendimenti, anche perchè “data” viene spesso omesso…)
    ecco, una lingua in cui 2 parole scritte diverse si pronunciano uguale e/o 2 parole scritte uguali che si pronunciano diverse è, linguisticamente parlando, una bella ciofeca :)
    Vins

    Rispondi

    • GoldSimo

      |

      Hai detto “cacca” sul mio blog!!! uahahahahahahuaahahahah

      Rispondi

  • millie wright

    |

    Il mio problema invece è tra schicken e schenken! A lezione regalo cose da spedire e viceversa 😀 menomale poi mi sono rinvenuta grazie al fatto che Geschenk è regalo!
    Comunque complimenti per il blog! Io mi sto laureando in tedesco (o meglio, mi laureerò tra circa 4330 anni) ed è bello leggere di qualcuno che in Germania ci vive :)

    Rispondi

  • bipa elf

    |

    anche a ma Katze fa troppo ridere all’inizio avevo problemi anche con komisch e studieren li usavo sempre come in italiano :-)

    Rispondi

  • Mahela

    |

    …a me ha fatto morire la penna a forma di gatto che c’è da Pylones…la Katzenkuli!!! :-) bellissimo post, brava!!

    Rispondi

  • damanera

    |

    In 11 anni di vita in Austria:
    1)ho detto “Ich muss ein Fax schinken” e mi sono immaginata la fetta di prosciutto dentro la macchina del fax
    2)ho confuso Seife con Senf e mi sono immaginata sotto la doccia cosparsa di senape
    3)ho detto “ich gehe zum Bahnhof um meinen Mann zu nehmen”, come in italiano “andare a prendere qualcuno” all’insegnante di tedesco che ha strabuzzato gli occhi e mi ha spiegato che “nehmen” si dice solo di oggetti o mezzi di trasporto, riferito alel persone ha tutto un altro significato (come nella canzone di Dalla “un bel giorno lui prese mia madre…”
    4)un collega auustriaco ha detto “Ich ferstehe meine Katze nicht” parlando di comportamenti strani del suo felino e un collega tedesco ha cercato di tradurre in italiano “Io non Kapizko il mio … Katzo?”. I colleghi italiani erano alle lacrime, hanno coniato l’espressione politically correct “qui non si capisce un gatto…tedesco!”

    Rispondi

Lascia un commento

Contatti


Seguimi su:

Altre informazioni

Il blog non vuole essere uno spazio dove dare giudizi sui sistemi dei paesi, ma ha come scopo la condivisione di informazioni e il dibattito.
In soldoni ...niente “è meglio di qui” “è meglio di lì”. Ognuno sceglie ciò che è meglio per se stesso.
L'espressione corretta è EINEN ESPRESSO BITTE.... ma permettetemi questa licenza poetica :-D

Logo di EinEspressoBitte by Fabio Cento "

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Copyright 2013 EinEspressoBitte Simona Luddeni
Dr. Selmair Ring 6a 85456 Wartenberg- ID 53071594269
-

Facebook

LinkedId